Il Bandolo dell’Euromatassa

“E’ stata l’Organizzazione Mondiale del Commercio ad annientare l’Unione Europea”

Per acquistare il libro: info@editorialeilgiglio.it

L’Unione Europea cessò di esistere il 15 aprile 1994, quando a Marrakech venne sottoscritto il trattato sostitutivo della Organizzazione Mondiale del Commercio. In quel momento il mercato europeo, le norme che lo disciplinavano, i suoi organi amministrativi e i giudici che ne controllavano il funzionamento, cessarono di esistere, spazzati via dal mercato globale, dotato di propri schemi, di proprie norme, di propri organi, di propri giudici. Bruxelles tornava ad essere la capitale del Belgio. Ginevra diveniva la capitale del commercio mondiale e del diritto internazionale. Protagoniste indiscusse del sistema globale: le nazioni.

Dario Ciccarelli (nato a Napoli nel 1969) è un dirigente dello Stato Italiano. Dal 2003 al 2007 ha ricoperto a Ginevra, l’incarico di competente della Rappresentanza diplomatica d’Italia presso l’Organizzazione Mondiale del Commercio e le altre Organizzazioni Internazionali.
Nel 2000-2001 è stato professore a contratto all’Università di Ferrara. Ha collaborato con il Formez, con la Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Funzione Pubblica, con l’Anci, con la Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione. Sull’incompatibilità dell’Unione Europea con il diritto internazionale ha pubblicato numerosi articoli su quotidiani (il Sole 24 ore, Libero Mercato, L’occidentale), periodici e riviste giuridiche specializzate. Nel 2002 ha pubblicato “Bioarchitettura istituzionale. La Via del Tradere”.

Hanno scritto…

Prof. Giuseppe Tesauro – Presidente della Corte Costituzionale

‹‹Né mi sembra possa ragionevolmente dubitarsi del fatto che le norme internazionali vincolanti per la Comunità e gli Stati membri, pertanto parte integrante del complessivo sistema giuridico comunitario, costituiscano un parametro della legittimità e della congruità delle norme rispetto alle quali hanno la prevalenza. Francamente, non riesco a sottoscrivere soluzioni di tipo diverso, in particolare non riesco ad immaginare come una norma degli accordi OMC o già del GATT, che sia vincolante per la Comunità e per gli Stati membri e per ciò stesso parte integrante del sistema comunitario , possa non determinare l’invalidità di un atto comunitario configgente o di una normativa nazionale altrettanto configgente, a meno che non se ne voglia ridurre il rango ad un livello inferiore, ciò che è sicuramente inammissibile sotto il profilo già della teoria generale del diritto internazionale. ››  [...] Leggi tutto

Alessandro Bonini - La Padania – 13 Settembre 2014

“Assuefatta alla propaganda europea, l’Italia non è più in grado di tutelare i propri interessi. Lo dice Dario Ciccarelli, per anni funzionario italiano a Ginevra presso il Wto (l’Organizzazione mondiale del commercio) e autore di un libro dove raccoglie la sua esperienza: Il bandolo dell’euromatassa, pubblicato da Editoriale Il Giglio. Ciccarelli parla di «dovere di verità», pur precisando che «i pensieri dell’autore sono espressi a titolo strettamente personale».” [...] Leggi articolo  Articolo cartaceo